giovedì 13 ottobre 2016

Sono una blogger! Lo dico a tutti o a nessuno? E voi cosa ne pensate?

 
Spiego il senso del titolo: questo blog ha ormai un anno e mezzo circa, ciononostante io mi guardo bene dal farlo sapere alle persone che mi conoscono davvero dal vivo, tranne poche eccezioni che possono essere contate sulle dita di una mano (Fidanzato, Migliore Amica, Madre). Tutti gli altri lo hanno scoperto per caso, oppure sono amici di internet che non sanno nemmeno l'aspetto della mia faccia, oppure sono persone che effettivamente mi conoscono e che ci sono arrivate per vie traverse. In parole povere: non mi nascondo, ma nemmeno mi pubblicizzo.

Tuttavia sento recentemente il desiderio di espandere il mio pubblico e di coinvolgere anche le persone che mi conoscono "al di fuori" del clima di internet. Non so bene perché, non è una questione di followers (a distanza di più di un anno siete solo 56, ma siete pochi e buoni e vi adoro per questo <3), infatti non sono una che cerca costantemente di farsi pubblicità ovunque. Non è nemmeno perché sento di avere qualcosa di epico da dire: sì, ho le mie opinioni, ma i 3/4 dei miei post NON contengono opinioni personali di rilievo. Al massimo vi ho detto che quel particolare castello mi è piaciuto o che il film Tal dei Tali mi ha fatto schifo. Niente di che, insomma.
Ma sto seriamente pensando di coinvolgere una fetta più ampia di pubblico. Che posso dire? La vanità sta forse avendo il sopravvento? Ho smesso di vergognarmi di quello che dico? Sono andata fuori di testa? Non lo sapremo mai. Ma questo mi ha fatto venire in mente una domanda:

voi come avete affrontato la vostra entrata nella blogosfera? Lo avete detto a tutti o a nessuno?

Spero mi risponderete in tanti, perché sono davvero desiderosa di conoscere i vostri pensieri, le vostre esperienze e i vostri consigli! Fatemi sapere, I want U.

16 commenti:

  1. Io, come te, non l'ho detto a nessuno e quelli tra le persone che mi conoscono che lo sanno sono pochissimi...non so, ho sempre considerato il blog un angolino tutto mio in cui mi piace confrontarmi con chi, come me ama leggere senza pregiudizi qualsiasi genere...è sinceramente mi piace che resti così, senza troppo coinvolgere il resto della mia vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria <3
      Hai pienamente ragione, infatti il mio dubbio era proprio questo: decidere se rivelare o meno uno spazio che fino ad ora è rimasto bene o male privato, con rare eccezioni! Grazie per la tua opinione, mi hai fatta riflettere su questo lato della medaglia!

      Elimina
  2. Ciao Lucrezia. Mi sono sempre fatta la stessa domanda: ma le altre blogger fanno sapere a persone fisicamente conosciute, del loro piccolo spazio nella blogsfera? Non ho ancora trovato una risposta definitiva, ovviamente. Da quel che ho potuto capire in questi ultimi mesi, ognuno fa un po' quel che si sente. So di blogger che hanno tranquillamente rivelato la loro "Seconda vita" alle amiche, al moroso ecc... Altre invece -e io sono tra queste- preferiscono tenere per loro questa realtà.

    Se me lo chiedessi, non saprei nemmeno spiegarti il perché di questa mia decisione.
    Immagino che, in parte, io sia di questo avviso perché l'idea di essere letta da persone che mi seguono per il mio modo di impostare gli articoli, per gli argomenti di cui tratto e per passioni in comune, è più gratificante che la consapevolezza di aver guadagnato dei seguaci che, si, mi leggono volentieri, ma solo per gentilezza o affetto. Non per interesse vero (ma questo riguarda solo il mio caso, chiaramente).

    O forse la verità è che mi serve uno spazietto tutto mio, in cui potermi esprimere liberamente su qualcosa che amo. Il Blog, per me, è un po' come la porta di un'altra dimensione: lo apro e, senza accorgermene, mi allontano da problemi, preoccupazioni, ansia. Almeno per un''oretta alla volta.

    Ad ogni modo -sebbene non lo nasconda- non ho mai rivelato di avere un blog. Lo farò mai? Forse. Vedremo.

    Ma, ritornando a noi, se desideri parlarne con qualcuno di "Reale" o se l'idea di essere seguita e sostenuta da persone che ami, ti piace, io non ci vedo nulla di male. Anzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia!
      Sono pienamente d'accordo con te, nemmeno io vorrei dei seguaci per "affetto", ma so anche che le persone a cui rivelerei la mia identità segreta (che parolona!) sono persone coerenti che non mi leggerebbero mai se non fossero interessate a ciò ce scrivo, perciò per fortuna il mio dubbio non è quello. Comunque il tuo è un punto di vista che onestamente non avevo nemmeno calcolato, perciò grazie per avermici fatto pensare. Mi ero soffermata solo sul dubbio della rivelazione, per così dire, nel senso che il mio timore era solo di svelare troppo di me a chi mi conosce di persona, ma anche questo è un risvolto della situazione di cui devo tenere conto!
      E' questo che mi piace del confronto con i lettori e gli altri blogger, saltano sempre fuori nuovi punti di vista! Grazie davvero!

      Elimina
  3. Ciao Lucrezia!
    Io ho aperto il mio angolino due anni fa e anche io l'ho detto a pochissime persone, quelle di cui mi fido e so che non mi avrebbero presa per pazza. Una volta mi è capitato di parlarne a scuola e alcune mie compagne lo hanno scoperto, ma è finita lì. Altri, invece, ci sono arrivati per vie traverse. Devo ammettere che non sono una persona che va alla ricerca di followers, penso sempre che è meglio averne pochi ma buoni, perciò non lo sbandiero ai quattro venti, ecco. Per questo motivo - e per la mia timidezza / non voglio far sapere che ho un blog a persone indesiderate - ho deciso di creare profili separati sui social, uno mio personale e uno per il blog.
    Se il tuo desiderio è quello di far conoscere il tuo blog anche a più persone che ti conoscono nella vita reale, non posso far altro che supportarti in questa tua decisione. D'altronde, non hai nulla di cui aver paura, perché il tuo angolino è bello e interessante e, parlo per esperienza personale, a volte fa anche piacere essere apprezzati e sostenuti da coloro che ti conoscono e apprezzano ciò che fai ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, mi hai letta nella mente. Pochi ma buoni è perfetto.
      Anche io ho sempre tenuto separate le due cose, ma solo in parte: nel senso che dal mio profilo social non si accede al blog, ma dal blog volendo si accede a ogni mio profilo, ovunque LOL
      Hai ragione, a volte è bello che le persone ci apprezzino anche nella realtà, purtroppo però so che ci sono anche quelli che vogliono solo farsi i fatti degli altri per essere in grado di sputare sentenze non richieste.
      Ti ringrazio per il tuo appoggio e il sostegno, sei gentilissima <3 Se non ci si aiuta tra blogger... :D

      Elimina
  4. Ciao Lu! Anche io faccio parte della schiera di Blogger-in-incognito, nel senso che, a parte il mio ragazzo, non ho esplicitamente detto di avere un blog e dato l'indirizzo per arrivarci, ma nemmeno cerco di nasconderlo se dovesse capitare un discorso a tema! La motivazione non la ho ben chiara, forse all'inizio ho voluto lasciarmi la piena libertà di parlare anche di cose personalissime senza che diventassero di dominio pubblico al mio paesello, ma ora che il blog non è più un vero e proprio diario, ma parlo di libri, fotografia e delle mie passioni questa "precauzione" non ha più motivo di esistere. Ad ogni modo, non so, penso che lascerò le cose come stanno, sono sempre stata fatalista, chi lo trova sarà il benvenuto, chi non lo trova, beh, sarà il destino a non aver voluto che lo trovasse! :P

    Tu devi fare quello che senti, probabilmente hai voglia di un confronto diretto e immediato con chi ti conosce bene, perciò provaci!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara <3 Da quanto tempo! Come stai??
      Guarda, in realtà con questo post più che altro volevo conoscere un po' le vostre esperienze per cercare di ragionare un po' di più a riguardo, perché sono io stessa la prima ad uscire di testa quando certe persone scoprono il blog e cominciano a parlarmene costantemente. Mi sento sempre molto "esposta" diciamo, non perché io dica qualcosa di compromettente ma perché la mia filosofia è sempre stata "Chi si fa i fatti suoi campa cent'anni". Solo che dopo ormai più di un anno mi è sorta spontanea una riflessione!
      Penso comunque, a fronte di tutte le vostre rapidissime e accorate risposte, di continuare come sto facendo ora, ossia di non dirlo in giro ma nemmeno di negare. Mi ha fatto comunque piacere un confronto, è stato davvero bellissimo parlarne con qualcuno che mi capisca davvero!
      Grazie <3

      Elimina
  5. Ciao! Io non ho mai nascosto di avere un blog, le mie amiche lo sanno e se capita il discorso proprio sui libri lo dico apertamente, altrimenti non è una cosa che mi piace sbandierare. Inizialmente era una cosa che sapevano giusto due persone, poi ho iniziato a parlarne apertamente se capitava il discorso ma sempre con persone che conosco e di cui mi fido, se incontro uno sconosciuto non sento proprio il bisogno di parlarne perché penso che non tutti capirebbero la motivazione che mi spinge a portare avanti un blog e la passione nel condividere. Negli ultimi tempi c'è sempre più apertura mentale verso i blog, non vengono più sottovalutati e presi come una cosa senza senso, e ne sono felice, questo mi permette di parlarne con serenità.
    Non penso ci sia un modo giusto o sbagliato per continuare ad avere un blog e parlarne, se te la senti è giusto che tu possa dirlo liberamente, invece se vuoi che il tuo angolino rimanga privato è ugualmente giusto salvaguardarlo da persone che non ti sentiresti a tuo agio avere tra i lettori. Io non mi faccio scrupoli a parlarne perché tanto so che tra tutti i miei conoscenti, tranne qualche amica con cui condivido la passione per la lettura, nessuno sente il bisogno di leggere il mio blog, quindi mi sento tranquilla (se così posso dire xD).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E anche questo è vero xD si, mi sto comportando proprio come te ultimamente, se capita il discorso bene altrimenti non dico nulla!

      Elimina
  6. Diciamo che all'inizio non l'avevo detto a nessuno, se non alle amiche più strette. Ancora adesso non mi piace sbandierarlo ai quattro venti, ed essendo una persona abbastanza chiusa di mio, ne parlo quando si entra nell'argomento ( del genere: "Ah ma quindi ti piace leggere?" e a me parte la brocca "OH MAMMA IN PRATICA SI TRATTA DELLA MIA VITA, SAI CHE HO ANCHE UN BLOG"), ma spesso mi limito a buttarla lì senza nemmeno dire il nome, quindi sono sostanzialmente introvabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, ne parlo se capita, sennò non appendo i manifesti. Infatti sono anche contenta perché la maggior parte di voi si comporta proprio come farei io, è bello trovare un riscontro <3

      Elimina
  7. Ciao Lucrezia!
    Non appena ho letto il titolo del post mi sono fiondata a leggere. Evviva, non sono l'unica a tenere lontane le persone che conosco dal vivo dai miei spazi online xD a dire la verità ultimamente ho iniziato come te ha "pubblicizzare" i miei blog (come per esempio su Facebook o Twitter), ma in modo molto casuale. Come ti ho detto io ho due blog, uno un po' più personale e l'altro dove tratto argomenti più generici (e ancora molto scarno dato che lo ho aperto da poco!). Ho iniziato a pubblicare qualche link in giro proprio di quest'ultimo, dove alla fine non racconto nulla di troppo personale.
    Non so perchè, ma non mi va esattamente a genio il fatto che persone che conosco dal vivo possano leggere quello che scrivo sul mio blog personale. In realtà non ha molto senso questa cosa, soprattutto per il fatto che non ho nulla da nascondere xD però boh, è come una sorta di diario segreto! E anche qui fa un po' ridere perchè se è online tanto segreto non è! Comunque capisco perfettamente le tue parole :)
    Ultimamente ho "permesso" ai miei amici più cari di ficcare il naso nei miei blog, ma solo a pochissimi e solo di quelli di cui mi fido.

    Secondo me comunque fai bene a pubblicizzarti un po' e a farti conoscere! Non c'è nulla di male e poi, come ti ho sempre detto, scrivi talmente bene che è sempre un piacere leggere i tuoi scritti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh è proprio come dici tu!! Non c'è nulla di vergognoso, ma allo stesso tempo mmmmmm l'idea di mettere in piazza i fatti tuoi non ti fa impazire. E' proprio come mi sento io! Infatti dal tempo di pubblicazione di questo post ho già cambiato idea al pensiero di pubblicizzarmi LOL
      Sono proprio curiosa comunque di vedere come si evolveranno i tuoi! Sono come dei bambini xD Continuerò a seguirti assiduamente!

      Elimina
  8. Ciao :) il tuo post esprime la domanda che mi sono posta per mesi all'inizio non lo avevo detto a nessuno poi con il tempo alcune persone a me vicine ci sono arrivate per via traverse perchè nel mio profilo personale di instagram ci sono praticamente solo foto di libri e da lì anche altre persone sono arrivate al blog. Sinceramente l'idea di avere due profili fb mi manda in confusione pertanto ho tra i miei amici anche alcune blogger o autrici con cui si è creato un certo rapporto insomma se capita che si viene a sapere non è un problema ma che lo dica di mia spontanea volontà no :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania!
      Mi sono resa conto dai vostri commenti e da alcuni messaggi privati che ho ricevuto su Facebook che questa è una domanda che moltissimi si fanno! A questo punto mi sento anche meglio perché vuol dire che non sono la sola a chiederselo LOL
      Comunque la tua storia rispecchia decisamente la mia! Di mia iniziativa l'ho detto a pochissime persone, le altre lo hanno scovato per vie traverse! Grazie per avermi raccontato la tua versione, sono molto contenta di ricevere le vostre esperienze <3

      Elimina

Lasciami un messaggio, sarò felice di risponderti! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...