giovedì 26 novembre 2015

Personaggi da treno

 
Stamattina stavo riflettendo sul profondo significato della vita, quando mi sono resa conto che non vi ho mai parlato di tutti i miei simpatici amici del treno. Mi spiego: ormai da anni prendo ogni singola mattina della mia vita un treno, 5 giorni a settimana per l'università, il venerdì doppio perché ne prendo uno la sera per andare da Fidanzato e pure la domenica perché devo tornare a casa dopo aver visto Fidanzato. I giorni senza treno sono un po' come le ferie. E sui treni si incontra la più straordinaria fauna del mondo. Eccone qualche esempio!

George R.R. Martin
Questo fenomeno naturale è la fotocopia di Martin: basso, rotondo tipo pallone, occhiali fuori moda, coppola in testa e barba grigia. Manca solo il luccichio malefico negli occhi, poi sarebbe il suo gemello separato alla nascita. Inutile dire che io vicino a lui non mi siedo e basta.

La Sempre Incinta
"Ormai ci siamo eh", dice all'amica. "Sì, questa volta me lo sento, arriva un bambino!". Sono ormai 5 anni che "stavolta se lo sente", ma non mi piace prenderla troppo in giro perché mi dispiace per la sua difficoltà a concepire.

Il Vecchio Marinaio
Cappotto blu marina, barbona bianca e sguardo da saggio: sono sicura che un tempo abbia solcato i sette mari. E spero per le signore che avesse questa faccia:


L'Ansiosa
"Ma il treno arriva?", "Ma non le sembra in ritardo?", "Mi scusi, ma a che ora arriviamo a Bologna?".
Dirle che prende lo stesso treno allo stesso stupido orario giorno dopo giorno da anni e che quindi l'ora d'arrivo la conosce mi sembra inutile.


Il Depresso
Putroppo è sempre giù di corda e non so perché. Una volta ha anche pianto, ma alla domanda "Hai bisogno di aiuto?" è corso via.

Sex and the City
Sono sei, non quattro, il che vuol dire che il casino la mattina è moltiplicato. Sono tutto uno stardazzare come allegre paperelle di qua e di là lungo il binario, arrivano a grappolo e non si perderebbero di vista nemmeno se le travolgesse il treno. Chiocciano dei fatti loro come se fossero di pubblico interesse e in generale rendono musicale tutta la stazione. Per quanto un po' frivole mi mettono allegria, il che non fa schifo alle sette della mattina con -5 e la prospettiva di 12 ore fuori casa. Un po' le apprezzo.

[ammetto che la scelta di questa gif è stata faticosa, non sapevo quale usare perché le amo tutte]

La Strana
Non è che sia pazza, è solo stramba. Ma non quello strambo che però è alternativo e quindi è carino, non quello strambo che ti fa venir voglia di approfondire la conoscenza. Parlo della stramberia da "Stai lontana da me, brutta maniaca!". Lei ti fissa. Fissa le persone. I suoi occhi bucano l'altrui anima.


Il Cantastorie
Un simpatico signore sulla cinquantina. Lui ha visto tutto. Sa tutto. O comunque lo ha sentito dire. E ha sempre un aneddoto divertente (inventato, preso in prestito o veramente sincero) per farti passare il tempo. Se non si prende per oro colato tutto quello che dice, non è poi tanto male.

 

Il Curioso
Deve sapere cosa stai facendo. SEMPRE.


L'Uomo
Lo chiamo sempre "l'Uomo", anche quando sono in casa, ed è l'esemplare più sofisticato e misterioso che abbia mai incontrato. Sono rimasta convinta che avesse il cancro per almeno un anno: completamente calvo, una pelata lucida e pulita, non un filo di barba, occhiali da sole anche di notte (o, nel mio caso, di mattina presto) e enorme pastrano che usa anche quando fa caldo. Giuro, una sera dello scorso giugno l'ho incrociato mentre facevo una corsetta e giuro sulla tomba di Giulio Cesare che stava facendo esercizio fisico con il pastrano e gli scarponi. Non capisco il suo modo di vivere, è sempre serio, se lo saluti non risponde. Mia madre dice che è un vecchio retaggio dei dark degli anni '90, io penso sia un entità eletta e ultraterrena. Mio padre pensa sia Gesù venuto a controllare se è tutto in ordine. Lui è l'Uomo.



E poi ci sono io:

16 commenti:

  1. Dio mio le risate. L'ansiosa mi ha fatto morire
    Occhio ai ribelli sul terno :)

    RispondiElimina
  2. L'ansiosa la incontro sempre. E le Sex and the City girls sono ovunque ergo sparare a vista. Il tuo Uomo potrebbe essere l'agente 47 in incognito... ma capirai a cosa mi riferisco solo se bazzichi nel mondo dei videogiochi XD
    Devo dire che è moltissimo tempo che non prendo un mezzo, avendo finito l'università, ma purtroppo non avrei mai avuto i miei compagni di viaggio: per andare alla Sapienza si incontrano troppe persone diverse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guada sarò onesta, più che l'agente 47 a me ricorda Slender Man hahahaha ma in effetti ci sta!
      Eh beh immagino che per la Sapienza ci sia un gran traffico! Io prendo un treno da una stazioncina di provincia quindi bene o male vedo sempre le stesse persone sul binario :)

      Elimina
  3. Ahahah stupendo!
    Sai, credo di essere imparentata con il tuo "Curioso": ogni volta che sono sul treno controllo quali libri sta leggendo tutta la carrozza, cosa sta facendo il mio vicino al telefono e se sento qualcuno litigare, interrompo la mia lettura e mi faccio religiosamente i cacchi sua #sputtaniamoci
    Btw, bellissima la nuova grafica tesoo! Me gusta mucho! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graaaazie! E' fresca fresca di ieri :3
      Hahaha guarda sbirciare i titoli dei libri lo capisco, ma fissarti proprio come dire "Senti cosa fai, dai dimmelo" mi crea disagio xD

      Elimina
  4. Ahahahahahaaha!!! Troppo carino!! Quelli che mi hanno incuriosito di più sono il gruppo sex&city e L'Uomo.... questo treno sembra davvero divertente!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah se la vedi nel modo giusto fa ridere davvero hahahaha

      Elimina
  5. Fantastico questo post!
    Ahahahahaha bellissimo, sto crepando dal ridere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Haha lieta di averti rallegrato la serata <3

      Elimina
  6. AHAHAHAHAHAH l'ultima gif...
    Sono morta.
    Amo letteralmente questi tuoi post!!!!
    Comunque, dove sta la vecchietta che attacca bottone appena ti si siede accanto? Non so, un attimo prima ti fai i cavoli tuoi vedi che si siede accanto a te e poi così, dal nulla, parla, come se due secondi prima non aveste fatto altro.. e si parte con i figli, i nipoti, il mangiare, il pranzo, la festa di Natale, la chiesa ecc.. la migliori tattica appena le vedi arrivare verso di te è fingersi morti.. no cioè.. addormentati AHAHAHAH

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L''ultima gif mi rappresenta, è il mio spirito guida hahaha
      Guarda tempo fa un tizio così c'era, si sedeva e si metteva a raccontarti i fatti suoi o più spesso a darti opinioni non richieste xD Non so che fine abbia fatto poi, era un po' una palla di prima mattina xD
      Haha bisogna fare il morto come con gli orsi!

      Elimina
  7. Ciao! Mi ha divertito tantissimo questo post! Io non prendo mai il treno, ma anche la mia amica mi racconta di certi soggetti particolari xD L'unica volta in cui l'ho preso (no okay, forse ho preso il treno tre volte in tutta la mia vita xD), ho incontrato il curioso, il depresso e il marinaio ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e la tua amica dovremmo parlarne insieme hahaha invece di scambiarci le figurine ci scambiamo la gente vista sui mezzi!

      Elimina
  8. Questo post è fantastico, che bei personaggi!!!! Quello che mi intriga di più è L'Uomo...mi farei mille film su come e perché si comporta così o si veste cosà... *_*
    I miei viaggi da pendolare avvenivano con pullman prevalentemente di studenti, nessuno strano personaggio, o almeno, io non me ne ricordo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! L'Uomo è il Mistero dei Misteri, alla fine salterà fuori che fa parte di una qualche setta hahahaha
      Se te ne viene in mente qualcuno ti prego, fammelo sapere che mi interessa :D

      Elimina

Lasciami un messaggio, sarò felice di risponderti! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...